IL SALE ROSA DELL’HIMALAYA

E’ uno degli alimenti che usiamo di più nella nostra alimentazione quotidiana. Non ci pensiamo mai ma lo troviamo ovunque: Il sale! Ma non tutti i sali sono buoni.

L’unico che unisce al cloruro di sodio ben altri 84 oligoelementi nelle giuste proporzioni è il sale rosa dell’Himalaya.

Ha un costo diverso dal sale raffinato, ma, in realtà, dura veramente molto di più.
Il caratteristico colore rosa è dovuto sia al suo alto tenore di ferro, sia al fatto che questa speciale varietà di sale non viene sottoposta ad alcun trattamento sbiancante. Per questo motivo può avere diverse sfumature di rosa, dal rosa pallido, quasi bianco al rosa-arancione e presentare granelli a volte disomogenei fra loro per forma e colore. Il sale rosa è composto da cloruro di sodio arricchito da calcio, potassio, magnesio, ossido di zolfo, ferro, manganese, fluoro, iodio, zinco, cromo, rame, cobalto, e altri preziosi elementi, in quantità variabile a seconda dell’estrazione. Ancor più importante, il sale rosa non viene raffinato: viene estratto, selezionato, e lavato per togliere residui e polveri, e poi macinato. Non ha nessuna aggiunta di anti agglomeranti o altri componenti chimici.
ha un sapore più “morbido”, meno aggressivo rispetto al sale da cucina comune: non copre i sapori degli altri cibi, ma li sottolinea e li esalta
è velocemente assimilato da l’intestino e quindi favorisce anche la digestione.
non è puro cloruro di sodio, che attira l’acqua e fa ritenzione idrica, ma grazie ai sali minerali che contiene, non crea troppa ritenzione.

Pregi:
1) Controllo dei livelli di acqua presenti nell’organismo e loro regolazione in modo da garantirne il corretto funzionamento.
2) Promuove un equilibrio stabile del pH a livello delle cellule
4) Contribuisce a migliorare la capacità di assorbimento degli elementi nutritivi presenti nel cibo lungo il tratto gastrointestinale.
5) Supporta la respirazione e la circolazione.
6) Riduce i crampi.
7) Rinforza le ossa.
Ottima cicatrizzante e disinfettante, la soluzione idrosalina si può preparare molto semplicemente a casa.
Si prende un recipiente di vetro e dopo averlo riempito di acqua naturale possibilmente di fonte, o comunque libera da impurità, ci si mettono dentro un pò di cristalli di sale himalayano. Piano piano il sale si scioglierà ma solo fino alla sua naturale saturazione in acqua ,cioè il 26%, la sua concentrazione massima ideale.
La soluzione così ottenuta rimarrà sterile grazie appunto al sale in essa disciolto.
Da qui si potrà prelevarne piccole dosi da usare per molteplici applicazioni. Con l’uso poi si dovrà aggiungere acqua via via che ne avremo bisogno tenendo d’occhio sempre che i cristalli di sale non siano spariti del tutto, in qual caso ci si dovranno aggiungere di nuovo .
Così ,la soluzione si equilibrerà sempre in modo autonomo e perfetto!
L’assunzione idrosalina ha i seguenti benefici:
equilibra il ph dell’organismo;
– regola la pressione del sangue;
– migliora le affezioni della pelle: dermatiti, psoriasi, herpes, secchezza cutanea, verruche
– attenua e previene i problemi alle vie respiratorie;
– pulisce l’intestino e depura dalle tossine.

foto di Gusto Vivo.
Visualizzazioni:(28)